Crisi al Comune, la Giunta tecnica non piace ai centristi: rischio implosione nel laboratorio

Non piace al nuovocentrodestra l'idea di una giunta tecnica al Comune di Brindisi come voluto dal sindaco Consales. Laboratorio e maggioranza sempre più in bilico.

Comune Brindisi

BRINDISI- Altro che mossa scacciacrisi. La paventata “giunta tecnica” annunciata dal sindaco di Brindisi Mimmo Consales rischia di spaccare definitivamente quanto resta dell’ormai logoro Laboratorio Politico che, neppure due anni fa, vinse le elezioni. E se i rapporti tra il Pd, o comunque Consales e gli esponenti di Nuovo Centrodetsra erano già da tempo ai minimi storici, il nuovo esecutivo atteso per i primi giorni della prossima settimana scelto dal primo cittadino indispettisce gli alleati del centro.
“Si apprende dalle notizie della stampa – scrivono i segretari di Ncd – Noi Centro Epifani e Rizzo – che il sindaco avrebbe ricevuto l’incarico di costituire una giunta cosiddetta “Tecnica”. Nel ribadire l’importanza che la politica deve assumere per la gestione della cosa pubblica, appare opportuno specificare che le segreterie di NCD e Noi Centro hanno consegnato nelle mani del Sindaco Consales i nomi degli assessori in propria quota, e che pertanto l’appoggio esterno dei nostri gruppi consiliari sarebbe solo frutto di una scelta del sindaco niente affatto condivisa”

I due segretari si riferiscono a Cosimo D’Angelo per la delega a vice sindaco e lavori pubblici e Italo Licchello alle Attività Produttive. Nomi che difficilmente saranno avvallati dal sindaco che, mantenendo Luperti e Lomartire, ha già pronti 7 nuove facce, slegate almeno sulla carta dai partiti.

Questo, i centirsti lo sanno bene. Ma giocano di fino quando “Rinnovando la fiducia nel Sindaco Consales quale uomo di grande equilibrio e ragionevolezza” si dicono convinti che la giunta che proporrà sarà sicuramente costituita da “un buon mix di personaggi tecnici e politici capaci di produrre nuove energie in modo da far ripartire l’attività amministrativa e di buon governo della nostra città”.

Insomma, tanta fiducia e stima nel sindaco. Vedremo se martedì, giorno fissato per la presentazione dle nuovo esecutivo, la considerazione sarà la stessa.