Melendugno, acque rosse dai rubinetti: tutti assolti

In merito al fenomeno dell’acqua rossa nel comune di Melendugno, sono stati assolti con formula piena i due dirigenti dell’Acquedotto Pugliese

senz'acqua

MELENDUGNO- Tutti assolti con formula piena per il fenomeno dell’acqua rossa nel comune di Melendugno. La sentenza è stata pronunciata dal giudice del Tribunale Monocratico Anna Paola Capano.
Imputati nel processo erano due dirigenti dell’Acquedotto Pugliese. Si tratta di Emilio Tarquinio nella veste di capo del Compartimento dell’Acquedotto pugliese fino al marzo 2007, e Giuseppe Valentini, responsabile a partire dall’aprile 2007 dell’unità territoriale di Lecce.

Gli imputati erano assistiti dagli avvocati Francesca Conte, Alessandro Amato e Rosario Cristini. I cittadini si erano costituiti parti civili con gli avvocati Alberto Russi, Fabrizio D’Errico, Domenica De Simone e Francesco D’Agata.