Criminalità, servizi antirapina e controlli a tappeto: due denunce

Collaborazione con la polizia leccese e controlli a tappeto. La questura di Brindisi predispongono un nuovo servizio antirapina per arginare l’allarme criminalità nel capoluogo. prime denunce.

polizia

BRINDISI- Allarme criminalità a Brindisi, dopo i numerosi furti,scassi e rapine registrati sul territorio negli ultimi tempi, Roberto Gentile, questore del capoluogo, ha dato il via ad un’intensa attività di controllo e preventiva avvalendosi anche del supporto delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce.

Il programma prevede numerosi posti di controllo da parte delle volanti della Questura e un’ adeguata pressione su persone orbitanti organizzazioni criminali dediti a reati predatori. In particolare,i controlli, a cui vengono sottoposti anche pregiudicati ai domiciliari, sorvegliati speciali e malviventi, sono stati intensificati nei quartieri periferici del capoluogo brindisino.

In tutto,nel corso delle attività sono stati controllati ben 96 pregiudicati mentre due brindisini, di 31 e 34 anni, sono stati denunciati a piede libero perché trovati in possesso di armi di genere proibito. Nello specifico, due coltelli a serramanico poi sequestrati.