Marocchino in fin di vita, travolto da auto pirata

Travolto da un'auto pirata mentre percorreva la Nardò Avetrana. È in fin di vita un giovane marocchino rimasto vittima di un tragico incidente avvenuto ieri sera. Del pirata che lo ha investito nessuna traccia.

ospedale 'V.Fazzi'

LECCE- Lotta tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione del Vito Fazzi. È stato operato a copertino e poi trasferito a Lecce nella notte. È in fin di vita Hayten Ghenaov, marocchino 31enne, travolto probabilmente da un’auto in corsa mentre a bordo di una mountain bike stava percorrendo la Nardò Avetrana. 

L’incidente venerdì sera, quando la strada era già buia. Nessuno sembra aver assistito all’incidente. Sono stati degli automobilisti ad accorgersi della bici sul ciglio della strada e a dare l’allarme. Alcune pattuglie dei carabinieri e i soccorritori del 118 lo hanno trovato dopo diverse ricerche in un canalone.

Aveva ferite su tutto il corpo, fratture multiple e lesioni sulla colonna vertebrale , compatibili con un urto violento. È probabile che un automobilista non si sia accorto di lui e lo abbia travolto proseguendo la sua corsa. Del pirata della strada infatti non c’è traccia.

I carabinieri di Campi Salentina hanno avviato le indagini ma aspettano che qualcuno si faccia vivo. Un testimone, un passante che abbia assistito alla scena.  L’uomo, senza fissa dimora, ha riportato lesioni gravissime. Dagli accertamenti dei carabinieri è anche un clandestino, non avrebbe dovuto essere in italia.  Difficile stabilire cosa sia accaduto realmente e risalire al responsabile.