Scappa da casa dopo un brutto voto a scuola: ritrovata a Taranto 15enne calabrese

Adolescente scappa da casa dopo un brutto voto a scuola e, dalla calabria, arriva a Taranto in treno. Ritrovata dai carabinieri vicino all'ospedale, scoppia in lacrime tra le braccia del maresciallo.

brutto voto

TARANTO- Durante la serata di ieri, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Taranto ha ritrovato, nei pressi dell’ospedale SS. Annunziata, una quindicenne calabrese, residente a Bianco (RC), che era scappata da casa nel primo pomeriggio di quello stesso giorno.
I genitori, preoccupati per non averla vista rientrare dopo la scuola, avevano subito avvisato l’Arma locale della scomparsa della figlia minore. Attivate immediatamente le ricerche e ascoltati i coetanei suoi conoscenti, si era riusciti a ipotizzare che l’adolescente avesse preso un treno diretto a Taranto. A quel punto è iniziata la collaborazione con i Carabinieri della sede jonica i quali, ascoltando le indicazioni fornite dai colleghi calabresi, che erano a diretto contatto con parenti e amici della giovane, sono riusciti a intercettare la ragazza alle 21.00 di ieri, mentre era seduta sul marciapiede di via Francesco Bruno all’altezza dell’ospedale.

La giovane, nonostante la fuga fosse stata una sua scelta, appena ha visto il brigadiere uscire dall’autoradio e andarle incontro, si è lasciata andare in un pianto liberatorio, stringendosi a lui in un abbraccio per cercare rassicurazioni.

È così terminato quel lungo pomeriggio, originato dalla vergogna di tornare a casa e dover comunicare ai propri genitori che si era rimediato un brutto voto a scuola.