Famiglie a rischio sfratto, Camassa: “Evitare ingiustizia sociale”

Famiglie a rischio sfratto a Francavilla Fontana, la Cisl scrive a commissario e prefetto dopo il servizio andato in onda su Telerama. Il segretario Camassa: “no a ingiustizia sociale”.

sfratto

FRANCAVILLA- Sulle 10 famiglie della zona 167 di Francavilla Fontana a rischio sfratto dai box Iacp, interviene la Cisl Pensionati che, per voce del segretario cittadino Camillo Camassa, scrive al commissario straordinario del Comune Maria Rita Iaculli. 

“Una situazione a dir poco assurda e quanto mai imbarazzante –scrive Camassa al commissario – se si tiene conto che queste famiglie sono state normalmente autorizzate con le ordinanze sindacali dagli Amministratori comunali all’uopo preposti. A questo, bisogna anche aggiungere che, per rendere qui luoghi abitabili, queste povere famiglie, tra cui molti anziani, hanno dovuto stringere ancora di più la famigerata cinghia per arrivare al sogno di avere un proprio tetto sulla testa”.

Il sindacalista chiede quindi alla Iaculli, ma anche al prefetto di Brindisi, di “far sì che venga evitata tale ingiustizia sociale”. Interviene sulla vicenda anche il segretario cittadino di Forza Italia Rocco Caforio m“mi chiedo se l’amministrazione Commissariale sia ancora in tempo per intervenire per porre rimedio alla drammatica situazione. Carissimo Commissario – scrive Caforio – ora le sorti di queste famiglie sono nelle sue mani”