Ilva e case deprezzate ai Tamburi, Bonelli: “Il comune paghi spese legali”

Bonelli: "Chiedo che il Comune si attivi immediatamente per garantire patrocinio gratuito a tutti i cittadini che chiederanno un risarcimento per il crollo del valore delle proprie case".

angelo-bonelli-verdi

TARANTO- “Assistenza legale gratuita ai cittadini del quartiere Tamburi e di tutte le altre aree della città per il deprezzamento delle abitazioni causato dall’inquinamento”. Lo dichiara il Co-presidente dei Verdi e consigliere comunale a Taranto Angelo Bonelli commentando la notizia della sentenza in cui il giudice Pietro Genovina ha stabilito che il siderurgico dovrà pagare ad un cittadino del rione Tamburi un risarcimento di 13.800 euro, pari al 20% del valore dell’immobile situato a circa 1200 metri dall’Ilva, perché ‘polveri e fumi, ma soprattutto il pericolo connesso all’inquinamento prodotto dalla grande fabbrica, influenzano il mercato immobiliare di quel rione’.

“Per chi vive a Taranto al danno si aggiunge la beffa: non c’è solo il pesantissimo dramma ambientale e sanitario ma anche un vero e proprio esproprio che si traduce nel crollo del valore delle abitazioni – conclude Bonelli -. Per questa ragione chiedo che il Comune si attivi immediatamente per garantire patrocinio gratuito a tutti i cittadini che chiederanno un risarcimento per il crollo del valore delle proprie case”.