Rapina al supermarket, di Latiano il 20enne arrestato. Caccia al complice

E' il 20enne di Latiano Gianfranco Costantini il rapinatore arrestato in flagranza di reato dopo essere stato bloccato da un dipendente del Simply Market di Mesagne. E ora, è caccia al complice e a i collegamenti con altre rapine.

arresto

LATIANO- Mentre il complice viene ricercato dalle forze dell’ordine, viene reso noto il nome e il volto del rapinatore bloccato, nella serata di lunedì, dopo la rapina presso il “Simply Market” di Mesagne, sito in via Alessandro Volta. Si tratta del 20enne di Latiano Gianfranco Costantini, bloccato, prima ancora di essere arrestato dai carabinieri della locale stazione, da uno dei dipendenti dell’attività.
Secondo quanto ricostruito, Castantino e il suo complice, hanno fatto irruzione nel supermercato intorno alle 20, con passamontagna a protezione del volto e, in mano, due taglierini, stretti in pugno. Sotto la minaccia delle armi si sono quindi fatti consegnare i contanti presenti in cassa, ma, proprio nel tentativo di raggiungere l’uscita dell’esercizio e, quindi, la via di fuga prestabilita, uno dei dipendenti dell’attività si è scagliato contro i banditi, bloccandolo sul posto. Evidentemente sorpreso dalla reazione del dipendente, il misterioso complice ha optato per una veloce fuga, lasciando il suo socio alla giustizia.

Da lì a pochi minuti, infatti, una volta lanciato l’allarme, sono arrivati sul posto i carabinieri che hanno arrestato il 20enne latianese in flagranza di reato. Un arresto che potrebbe essere foriero di informazioni utili per far luce su altri episodi criminosi andati in scena in questi giorni a Brindisi. Per quanto sia giusto rilevare come il modus operandi, e anche le armi utilizzate, siano diversi.

I militari, intanto, lavorano per dare un nome anche all’altro rapinatore. A tal fine, sono stati acquisiti i frame registrati dalle telecamere di videosorveglianza. Appare realistico, però, che le maggiori informazioni possano arrivare proprio da Costantini, trasferito dopo le formalità di rito presso il carcere di via Appia a Brindisi.