Le giovani vittime confermano: “Fuso ha abusato di noi in piazza”

Hanno confermato i palpeggiamenti subiti in piazza a Sannicola da Erminio Fuso, 62 anni, arrestato nel luglio scorso, due fratelli 17enni sentiti oggi nel corso di un incidente probatorio.

tribunale

SANNICOLA- “Ha abusato di noi in piazza”. La conferma arriva dalle due giovani presunte vittime che sarebbero state palpeggiate in centro a San Nicola da Erminio Fuso, 62 anni, arrestato nel luglio scorso. I due fratelli, non ancora maggiorenni, sono stati ascoltati nel corso di un incidente probatorio che si è svolto nelle aule del Tribunale dei minorenni di Lecce, davanti al giudice delle indagini preliminari Cinzia Vergine.
Non sarebbe stato facile per i ragazzini aprirsi e parlare. Inizialmente entrambi avrebbero confessato solo gli abusi subiti dall’altro. Poi sarebbero riusciti a raccontare anche i palpeggiamenti a cui sarebbero stati costretti in prima persona. Tutti e due però non avrebbero parlato degli atti erotici che il pensionato avrebbe compiuto su sè stesso. Cosa però che è già stata confermata dai testimoni che in piazza hanno assistito alle violenze.

Anche l’anziana madre dell’uomo avrebbe subito estorsioni e maltrattamenti da quando lui, circa un anno fa, è tornato a casa, dopo aver lavorato per lungo tempo a Roma.

Ora l’incidente probatorio si è chiuso e gli atti sono stati nuovamente trasmessi al sostituto porocuratore Stefania Mininni che sta conducendo le indagini e che deciderà come procedere.