Diossina, via ai controlli sul latte. Azienda sottoposta a vincolo sanitario

Aettimana di controlli sul latte bovino dell' azienda di Massafra finita sotto la lente di Arpa ed Asl per la contaminazione da diossina. In attesa degli esiti degli esami, stoppata la commercializzazione

latte

MASSAFRA- Via ai controlli sull’allevamento zootecnico nella zona di Massafra dove sono stati trovati nel latte bovino valori di diossina e policlobifenili superiori ai valori previsti dalla legge e che hanno fatto scattare l’allarme sanitario. L’azienda finita sotto la lente della Asl tarantina e’ stata sottoposta a vincolo sanitario. e i suoi prodotti almeno per ora non vengono piu’ commercializzati. A disporre i nuovi controlli, il servizio veterinario dell’Asl di Taranto, Dipartimento di prevenzione, mentre tocchera’ all’Istituto zooprofilattico di Teramo effettuare poi le analisi. Tre le ipotesi che spiegherebbero la contaminazione da diossina del latte bovino: ola prima è che la diossina provenga direttamente dalle fabbriche, troppo vicine. La seconda, invece, imputerebbe il termovalorizzatore quale fonte inquinante; la terza, riguarderebbe invece la fisiopatologia del bestiame.

Sul caso dell’allevamento di Massafra stanno compiendo accertamenti anche l’Arpa Puglia e la Procura di Taranto. La presenza di diossina nel latte bovino va ad aggiungersi alla lunga lista di alimenti contaminati. alcuni anni fa a Statte, centinaia di capi, tra pecore e capre, furono abbattuti.

Ma oltre a pecore e capre, anche le cozze, sono state distrutte. E solo pochi giorni fa l’attenzione è ricaduta anche sulle uova di alcune masserie di Martina Franca.