Da Milano e Roma si vola a Grottaglie, D’Attis: “Tegola su Brindisi per riscattarsi su Ilva”

D'Attis: “ La riapertura dei collegamenti da Grottaglie e’ una ulteriore tegola su Brindisi. Cosi’ sono traditi i patti tra i territori”.

mauro d'attis

BRINDISI- “ La riapertura dei collegamenti da Grottaglie e’ una ulteriore tegola su Brindisi. Cosi’ sono traditi i patti tra i territori”.A lanciare l’allarme e l’accusa sono le forse di centrodestra in consiglio Comunale a Brindisi che ritengono urgente e necessaria una immediata presa di posizione a tutti i livelli a difesa dell’aeroporto di Brindisi dopo la riapertura dello scalo di Grottaglie.
“Per questo – scrive il capogruppo di Forza Italia Mauro D’Attis – abbiamo chiesto al Presidente del Consiglio comunale una urgente riunione della conferenza dei capigruppo alla presenza del Sindaco per approfondire il tema e stabilire i percorsi successivi. Oggi – conclude la nota – scopriamo che si affaccia nuovamente la ipotesi che Grottaglie possa ridivenire scalo “poli-funzionale” ed in particolare riprendere i collegamenti con i due principali aeroporti italiani.

Questa iniziativa, che è più di una idea, è sostenuta da tutta la politica locale tarantina, quella che siede anche in Parlamento ed in Regione. E’ la stessa classe dirigente che, per riscattarsi dai problemi derivanti dall’ILVA, rivendica per Taranto qualsiasi scelta. Ora, pare, sia giunto il momento per l’aeroporto di Grottaglie. La scelta suona come una evidente penalizzazione per Brindisi che apparirebbe definitivamente schiacciata tra Bari e Taranto anche nel caso del suo aeroporto”.