Si fingeva genitore degli alunni per rubare portafogli nelle scuole, arrestato

Si presentava a scuola fingendo di essere il genitore di un alunno. Quest’ultimo dopo aver carpito la fiducia del dipendente della scuola, approfittando sempre di un piccolo momento di distrazione riusciva ad impossessarsi del suo portafogli. Beccato e arrestato 48enne

portafogli

TARANTO- Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Sezione Volanti, hanno tratto in arresto per furto continuato ed aggravato il pregiudicato tarantino PANARELLI Giuseppe di anni 48.
Negli ultimi mesi erano state sporte presso gli uffici della Questura numerose denunce di furto. Le vittime tutte dipendenti e docenti scolastici, avevano denunciato il furto del loro portafogli, sempre con lo stesso “modus operandi”. Dalla comparazione di tutte le dichiarazioni dei derubati almeno quattro, gli agenti hanno accertato che  un uomo dell’apparente età di 45 anni circa, si presentava negli istituti scolastici fingendo di essere il genitore di un alunno. Quest’ultimo dopo aver carpito la fiducia del dipendente della scuola, approfittando sempre di un piccolo momento di distrazione riusciva ad impossessarsi abilmente del suo portafogli per poi dileguarsi rapidamente.

Le minuziose indagini  dei poliziotti, facevano ben presto convergere tutti i sospetti sul PANARELLI, persona già nota a questi uffici per simili reati ed attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Le indagini, hanno messo anche in evidenza che quest’ultimo, proprio nei giorni in cui erano stati commessi i furti aveva goduto di alcuni permessi dall’A.G. competente per allontanarsi dalla sua abitazione dovendo effettuare delle visite mediche.

 Panarelli al termine delle formalità di rito , è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale.