Dopo riesumazione cadavere, assolto medico: “Nessuna responsabilità”

Il medico del pronto soccorso di campi Nicola Petracca, assistito dall'avvocato Cosimo Rampino, è stato assolto perchè il fatto non sussiste.

sanità

CAMPI SALENTINA- Nessuna colpa medica dietro la morte di Cosimo Carmelo Saracino, di Trepuzzi, deceduto all’età di 48 anni il 5 novembre 2006. Il medico del pronto soccorso di Campi Salentina Nicola Petracca, assistito dall’avvocato Cosimo Rampino, è stato assolto perchè il fatto non sussiste. Dopo la denuncia dei parenti, che si erano tutti costituiti parte civile nel processo, il cadavere di Saracino, morto a causa di un infarto, era stato riesumato, a 5 anni dalla morte.