A processo lo stalker di Tapparini

Il presunto stalker che aggredì e mandò in ospedale l'artista giornalista leccese ugo tapparini sarà giudicato a febbraio. Nei suoi confronti è stato disposto il giudizio immediato

tribunale

LECCE- Stalking, violazione di domicilio aggravata, furto con strappo, lesioni gravi, porto ingiustificato di arma impropria. Con queste accuse, si dovrà presentare davanti alla prima sezione monocratica del tribunale di Lecce, Pasquale Porrino, 50 anni, lo stalker dell’amica di Ugo Tapparini, che aggredì e mandò in ospedale l’artista-giornalista. Il decreto di giudizio immediato è stato disposto dal giudice Antonia Martalò.

Innamorato follemente della donna, dopo averla pedinata, perseguitata con telefonate ed sms, seguita ripetutamente, il 28 ottobre scorso arrivò ad introdursi armato di coltello nella casa dell’artista per aggredirla.

Nella colluttazione spinse e mandò in ospedale Tapparini che fu anche costretto a sottoporsi ad un intervento. Il processo si aprirà il prossimo 26 febbraio.