Intera palazzina collegata fraudolentemente alla rete elettrica: 4 denunce

Alterano i contatori delle abitazioni, bypassandoli con un congegno ed agganciandosi direttamente ad un palo posto dietro al palazzo stesso. In questo modo l’energia elettrica veniva consumata ma non veniva conteggiata nei contatori. 4 denunce

contatore ENEL

SOGLIANO CAVOUR-  I Carabinieri della Stazione di Cutrofiano hanno denunciato in stato di libertà 4 persone responsabili di furto di energia elettrica. I quattro, B.A. 37enne, D.S.E. 34enne, Z.C. 30enne, A.G. 49enne, sono i residenti di un palazzo situato nel centro di Sogliano Cavour. Da qualche tempo l’azienda dell’energia elettrica aveva notato una disfunzione nel sistema elettrico di quella zona: infatti, nonostante risultasse erogato un certo quantitativo di energia, una parte consistente di questa non risultava poi effettivamente tra quella conteggiata nelle bollette dei residenti.

Segnalato il fatto ai Carabinieri della Stazione di Cutrofiano, questi, assieme ai tecnici dell’azienda, hanno iniziato a setacciare il territorio in questione fino a trovare il palazzo nel quale abitavano i quattro denunciati. Questi, di comune accordo tra di loro, avevano alterato i contatori delle abitazioni, bypassandoli con un congegno ed agganciandosi direttamente ad un palo posto dietro al palazzo stesso. In questo modo l’energia elettrica veniva consumata ma non veniva conteggiata nei contatori delle quattro famiglie.

I denunciati, oltretutto, per meglio depistare eventuali controlli, di tanto in tanto staccavano il congegno e riattivavano la linea normale. Le loro bollette, quindi, non erano completamente nulle (cosa che avrebbe immediatamente fatto scattare dei controlli) ma riportavano consumi ovviamente infimi rispetto a quelli reali. Il congegno, i contatori ed i cavi impiegati per agganciarsi al palo sono stati sequestrati.