Furti in casa, era la domestica

Spariscono da casa 30mila euro. I coniugi sporgono denuncia e i poliziotti piazzano delle microspie: beccata la domestica

domestica

OSTUNI- Rubava piano piano, da brava domestica, nella casa dove lavorava, ad Ostuni. Negli ultimi 11 mesi, due coniugi della Città Bianca, avevano così visto sparire dalla propria casa ben 30mila euro. Nelle ultime ore finalmente è stata fatta luce su questa catena di furti messi a segno dalla loro collaboratrice domestica.

Ad incastrare la donna,una trentenne del posto,sono state le videocamere-spia piazzate dai poliziotti dopo che le due vittime il 23 dicembre si erano recate in commissariato per sporgere una denuncia-querela a carico di ignoti, spinti soprattutto dal fatto che il giorno dopo avrebbero dovuto custodire in casa un malloppo di 15mila euro contanti per far fronte a una serie di acquisti e pagamenti in vista delle festività natalizie.

All’indomani gli investigatori collocando in cucina delle microspie che puntavano su un cassetto del tavolo dove sarebbe stata depositata la somma appena prelevata, hanno così colto in flagranza di reato la donna addetta alle pulizie. Fermata e condotta in commissariato avrebbe poi ammesso le proprie responsabilità, mentre il denaro restituito alle vittime.