Brindisi ok, Grottaglie ko. Il derby ai biancazzurri

Prima vittoria dell’anno per il Città di Brindisi che, nel derby con il Grottaglie, prende i 3 punti e vola al terzo posto in classifica. Ionici sempre più fanalino di coda del girone.

calcio

BRINDISI- Non è bastato il cuore di un buon Grottaglie per espugnare lo stadio Fanuzzi di Brindisi che regala ai biancazzurri i primi 3 punti del 2014 e, anche, il terzo posto nella classifica del girone H di Serie D. AL termine di una partita equilibrata, gli uomini di Mister Pettinicchio incassano la quinta sconfitta negli ultimi 6 turni mentre il Brindisi comincia il girone di andata nel migliore dei modi. Il 2 a 1 finale è l’esito di una partita combattuta, in bilico sino alla fine e dove a spuntarla è stata la migliore qualità della squadra di Ciullo che, dopo averattaccato per tutta la prima mezzora, passa in vantaggio al 33esimo, su calcio di rigore.
Papa, in area, falcia da dietro Gambino. Momento topico del match. L’arbitro, infatti, assegna il penalty ed estrae il cartellino rosso. Dagli undici metri si presenta il solito Pellecchia che, con freddezza, realizza il gol dell’uno a zero.

Il Grottaglie reagisce, ma gli attacchi nell’area biancazzurra sono sterili. Il Brindisi, invece, ancora con Pellecchia, spreca clamorosamente la pala del 2 a 0 al 37esimo, grazie all’intervento del bravo numero uno Maraglino.  Nel secondo tempo, il Brindisi riesce a sfruttare la superiorità numerica al 72esimo. Polidori, di testa, supera il portiere grottagliese e sigla il raddoppio. Ma la partita non è ancora chiusa.

Il Grottaglie resta in nove per l’espulsione di Prete, eppure non si arrende. In pieno recupero, infatti, arriva il gol dell’ex. Albano, di testa, sigla il 2 a 1 finale. Che non cambia l’esito della partita e, anzi, aumenta i rimpianti per la squadra di Pettinicchio, che resta fanalino di coda del girone con 11 punti. Il Brindisi, invece, vola al terzo posto della classifica, in tandem con il Monopoli e a soli 3 punti dalla vetta occupata da Marcianise e Turris. E domenica, sarà trasferta contro il Gladiator, impegno non impossibile per una squadra in netta crescita.