I “pupi” leccesi in Carrozza

Da buon giornale satirico, "La Carrozza" non le ha mai mandate a dire. Ma stavolta il suo fondatore è più arrabbiato che mai. Ce l'ha con quei "perbenisti -dice- che annunciano querele".

carrozza

LECCE- “Lecce, città della cartapesta, a candidata a capitale della cultura” concorre anche con il presepe e i suoi pupi”. Così, con una natività improbabile, “La Carrozza”, il giornale satirico leccese fondato 44 anni fa da Ruggero Vantaggiato, mette in prima pagina i propri “pupi”, con il sindaco Paolo Perrone e Adriana Poli Bortone come Giuseppe e Maria.
L’assessore Monosi è un pastorello, il prof. Buonerba uno dei Magi e l’on. Marti venera in ginocchio la famiglia nella grotta.

Sfogliandolo, troviamo anche noi, con un’immaginaria telefonata tra l’ex direttore di Trnews Mauro Giliberti e l’opinionista di Telerama Giuseppe Vernaleone. Il primo ha passato una nottataccia, sognando il “sindaco Beggione” che ha una grana: “Lu Attiliu e lu Gaetanu” (Monosi e Messuti) che si stanno scannando per la “successione al trono”.

E c’è anche la nostra Francesca Pizzolante con penna e taccuino.

pizzolante

Ma Vantaggiato è più agguerrito che mai, e non con i giornalisti, ma con chi -a quanto pare- ha già annunciato querele.

carrozza