Taranto, “Iacovone” chiuso per turno

Il giudice sportivo chiude lo stadio Iacovone per un turno dopo i petardi esplosi dai tifosi nel corso del match con il Real Metapontino. La società inoltrerà ricorso nei prossimi giorni.

stadio iacovone

TARANTO- Doccia fredda in casa Taranto. Una chiusura di anno inaspettata per la società rossoblu che incassa una stangata dal giudice sportivo. Lo stadio Iacovone resterà chiuso per un turno a causa dei petardi esplosi il 22 dicembre scorso dai tifosi in occasione del match in trasferta a Policoro contro il Real Metapontino.

La decisione è stata presa dal giudice sportivo a seguito del referto stilato  al termine del match dal direttore di gara che nel corso della partita aveva invitato il capitano della squadra rossoblu’ a calmare gli animi dei sostenitori. Gara a porte chiuse dunque con il Manfredonia per il Taranto, il match in programma di sabato prevede anche la diretta televisiva su Rai sport.

La società ha già preannunciato un ricorso verso tale decisione e il direttore generale Pellegrini ha ribadito il comportamento civile dei tifosi del Taranto che hanno incitato la squadra con calore ma senza creare pericolo di alcun tipo. Il ricorso sarà presentato nei prossimi giorni.