Enel Basket fissa le priorità per il nuovo anno

Un nuovo palasport, piu' capiente e confortevole e una società rinforzata da altri imprenditori. Sono queste le priorità fissate per rendere ancora piu' grande l'Enel basket diventata principessa del basket nazionale.

Enel Basket

BRINDISI- La vittoria contro il pluricampioni d’Italia del Siena nell’ultimo turno di stagione è valsa quanto una iniezione di abbondante fiducia nelle vene dell’Enel basket. Le due sconfitte contro Montegranaro e Avellino sono state di colpo cancellate.

Brindisi ormai è autorizzata a sognare in grande, lo dicono i numeri registrato in un avvio di stagione da incorniciare e che non trova precedenti. Tutto frutto di una programmazione studiata a tavolino e che grazie a competenze altamente qualificate, ha dato i frutti sperati. Guai a cullarsi però. Due sono gli obiettivi che godono della massima priorità per consacrare l’Enel brindisi nell’olimpo del basket nazionale.

Rafforzare la società, resta in piedi l’idea di un consorzio, e realizzare un nuovo palasport. Partendo da questo secondo obiettivo si potrebbe arrivare a realizzare il primo. Una nuova struttura potrebbe infatti far avvicinare molti imprenditori che non siano soltanto dell’hinterland brindisino. Una nuova struttura potrebbe essere il giusto richiamo per imprenditori di tutta la Puglia.

Il progetto basket a Brindisi però ha bisogno di certezze sul futuro, se la squadra sarà un cantiere sempre aperto per restare una bella realtà della disciplina su scala nazionale, tutto avrà un senso altrimenti si rischierebbe di realizzare una cattedrale nel deserto. Intanto guardando al campionato. Il match tra Emporio Armani e Enel Basket in programma il 19 gennaio prossimo sarà posticipato alle ore 20,30. Invece il confronto con l’Acea Roma del 26 gennaio sarà trasmesso in diretta televisiva alle 20,30 su Raisport 1.