Evade il fisco per 3 milioni di euro: nei guai imprenditore di Pulsano

La guardia di finanza di Taranto ha scoperto a Pulsano una maxi evasione fiscale da 3 milioni di euro. Denunciato imprenditore: non pagava e le tasse e distruggeva i documenti contabili

Guardia-di-Finanza

PULSANO- I Militari del Gruppo di Taranto hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di un’azienda esercente l’attività di commercio al dettaglio con sede a Pulsano (TA). L’attività ispettiva ha consentito di accertare che il titolare della ditta, “evasore totale” per gli anni d’imposta dal 2007 al 2010, ha effettuato ingenti acquisti di materiale da imprese aventi sede nella Repubblica di San Marino, in sospensione di IVA, occultando poi le relative fatture di acquisto e di vendita.
Il controllo ha portato alla luce dette ripetute irregolarita’, nonché l’omissione della presentazione delle prescritte dichiarazioni tributarie, finalizzata ad occultare completamente al fisco i proventi dell’attivita’ imprenditoriale.

I Finanzieri hanno constatato che l’impresa, nel periodo suindicato, ha sottratto a tassazione ai fini delle II.DD. oltre 2,7 milioni di euro nonché omesso di versare I.V.A. per circa 550 mila euro.

Il titolare è stato denunciato all’Autorita’ Giudiziaria per i reati di “omessa dichiarazione” e “occultamento o distruzione di documenti contabili” (artt. 5 e 10 del D.Lgs 74/2000).