Cassonetti in fiamme, notte di fuochi nel rione Commenda

Una decina di cassonetti dell'immondizia sono stati dati alle fiamme nella notte nel quartiere commenda a Brindisi. Paura tra i residenti svegliati nel cuore della notte. Un atta vandalico, una bravata o qualcosa di più? Le indagini sono in corso.

cassonetto fiamme

BRINDISI- I cassonetti bruciano e nel giro di pochi minuti l’aria diventa irrespirabile. Nella notte a brindisi qualcuno ha voluto dar sfogo al vandalismo incendiando ben otto contenitori dell’immondizia pieni di rifiuti.

Era l’una e 30 del mattino quando il fumo e le fiamme hanno svegliato i residenti del quartiere commenda. I bidoni in fiamme erano quelli sistemati nelle vicinanze del mercato ortofrutticolo di via maria ausiliatrice, su vie diverse, ma tutti vicini.  Hanno preso fuoco contemporaneamente , uno dietro l’altro, e questo fa pensare che la mano sia sempre la stessa. Una bravata? Un atto vandalico? Una vendetta nei confronti di qualcuno? Il movente del gesto al momento non è chiaro, ma le indagini, avviate dagli agenti delle volanti, sono in corso.  Qualcuno avrebbe visto due ragazzi allontanarsi velocemente proprio dalla zona ma la segnalazione è naturalmente tutta da verificare.

L’incendio ha tenuto occupati i vigili del fuoco per diverse ore. In fiamme i cassonetti di via via Pace brindisina, via Maria Ausiliatrice, via Cattaneo, via Veneto e via Germanico. I bidoni incendiati appartengono dell’azienda della raccolta rifiuti della Monteco che terminerà la nuova proroga del servizio a metà gennaio dopo un lungo contenzioso in seguito alla nuova gara d’appalto per la raccolta dei rifiuti in città e sulla quale ha aperto un faro nei giorni scorsi la procura brindisina.  Che l’incendio della notte sia collegato a queste vicende è tutto da verificare. Di certo la matrice è dolosa e i cassonetti sono stati incendiati volontariamente da qualcuno o per contro di qualcuno.