Taranto in campo per beneficenza a Ginosa

Il Taranto ha fissato per il 2 gennaio l'amichevole con il Ginosa. Una partita di beneficenza per aiutare le famiglie colpite dall'alluvione nell'ottobre scorso. Il presidente Nardoni intanto non lascia la squadra, almeno fino a fine stagione.

TIM

TARANTO- Il presidente del Taranto Fabrizio Nardoni ci ripensa e torna sui suoi passi. Stanco per aver subito nuovamente un atto vandalico ad opera di ignoti il numero uno del sodalizio calcistico jonico aveva in prima battuta espresso la volontà di lasciare la guida della società. Dopo qualche ora lo stesso Nardoni ha ufficializzato che la sua intenzione manifestata in un momento di estrema delusione è rientrata e quindi il suo impegno a capo del Taranto resterà immutato almeno fino a fine stagione, “poi si vedrà” – ha riferito il presidente.

Un Natale amaro per Fabrizio Nardoni, presidente del Taranto che contrasta con lo stato d’animo della sua squadra che rinfrancata dalla vittoria sulla battistrada Marcianise alla penultima giornata prima della sosta natalizia, punta ad un girone di ritorno senza battute di arresto. Animi raffreddati i parte con il pareggio con il Real Metapontino all’ultima giornata.

Oggi il Taranto è a 4 lunghezze dalla vetta, al terzo posto in classifica a braccetto con il Matera. La campagna acquisti di inverno ha assicurato qualche innesto che sarà gradualmente inserito da mister Papagni che non intende rivoluzionare gli equilibri della squadra.

La società intanto ha ufficializzato la prima amichevole del 2014. Si tratterà di una partita dal gusto particolare per la formazione allenata da Aldo Papagni che, giovedì 2 gennaio, scenderà in campo allo stadio “Teresa Miani” di Ginosa per un match di beneficenza con la squadra locale. L’incasso sarà devoluto alle famiglie colpite dall’alluvione dello scorso ottobre. Vista la finalità dell’evento la società rossoblù invita tutti i tifosi a partecipare dimostrando la solita passione e generosità a sostegno di una nobile causa.