C’è la legge: stabilimenti balneari aperti tutto l’anno

Gli stabilimenti balneari potranno restare aperti tutto l'anno: lo dice un decreto legge appena varato. I concessionari, pagando il 3% in più, potranno mantenere le strutture. Esulta Assobalneari.

Della Valle

LECCE- Gli stabilimenti balneari italiani potranno restare aperti tutto l’anno. Una svolta epocale, accolta con grandissimo entusiasmo da Assobalneari Salento.  Nel decreto sugli enti locali entra questa nuova norma. Prevede che i gestori dei lidi che hanno la concessione demaniale fino al 2020, pagando il 3% in più di canone, non siano più costretti a smontare le strutture amovibili degli stabilimenti, così come imposto precedentemente.

Numerose sono state le sentenze del consiglio di stato che, in passato, hanno detto “no” alle richiesta presentate da gestori di lidi di Gallipoli, Otranto, Spiaggiabella e S. Cataldo, e dato ragione alla sovrintendenza. Ma ora, e fino al 2020, tutto cambia.

Mauro Della Valle presidente di Assobalneari Salento FederBalneari, in sinergia con l’On. Sergio Pizzolante, di origini del Capo di Leuca, firmatario di questo importante provvedimento per il comparto balneare turistico, ritiene che il governo abbia “individuato la rotta giusta che sicuramente valorizzerà l’intera immagine turistica del Bel Paese ,con effetti immediati sul mondo lavorativo e sopratutto sull’elevazione della qualità dei servizi turistici”.