Pagliaro: “Bilancio da ragionieri? Macchè, tipicamente vendoliano: tasse e sprechi”

Il Presidente del Movimento Regione Salento interviene in merito al bilancio regionale approvato in Consiglio nelle scorse ore: "Non e' un bilancio da tecnici, ma un bilancio dal sapore squisitamente politico. E la politica perseguita e' quella della sinistra vendoliana: molti sprechi, carrozzoni, zero sviluppo e solidarieta'"

pres

LECCE- “Alcuni amici del centrodestra hanno definito il bilancio regionale come frutto di operazioni ragionieristiche. Io non sono d’accordo: c’e’ tanta politica in questo documento e la linea perseguita e’ quella, tipicamente comunista, della tutela degli apparati politici, dei carrozzoni e qualche miserabile contributo al settore sociale“. Cosi’ il presidente del Movimento Regione Salento Paolo Pagliaro. “Non riesco a capire quale scala valoriale sia stata seguita nel redigere il bilancio”, prosegue. “Vendola parla della cultura, dell’emergenza in cui versa l’Universita’, eppure sembra che l’appello disperato dei rettori e studenti pugliesi sia stato ascoltato gettando un po’ di fumo negli occhi. Per gli Atenei, solo un milione di euro. Una cifra ridicola, considerando che abbiamo strutture che cadono a pezzi, precari invisibili e tasse salatissime.

Ma e’ un periodo di crisi, si direbbe. Bene, e allora come spiegare quei 5 milioni per gli enti fieristici, o meglio per la Fiera del Levante di Bari? Perche’ non c’e’ un piano di rientro, perche’ i vertici (come il direttore generale) non sono stati sostituiti per colpa grave nella gestione dell’ente? Ma, evidentemente, un ente disastrato senza un programma di rilancio e’ più importante del futuro che si costruisce all’Universita’.

Non parliamo delle tasse: confermate le addizionali Irpef e approvato l’aumento dell’Irap. Gia’, perche’ nella rossa Puglia la produzione e’ una belva nera tanto da mortificare ancora un po’ chi, con grande sacrificio, cerca di resistere ad una crisi economica senza precedenti. Dall’altro lato, nessun taglio ai trasferimenti e’ stato previsto per le Agenzie regionali, baluardi del vendolismo spendaccione e improduttivo.

Su tutte queste scelte, come per le altre, non puo’ che ricadere un giudizio negativo. Non e’ un bilancio da tecnici, ma un bilancio dal sapore squisitamente politico. E la politica perseguita -conclude Pagliaro- e’ quella della sinistra vendoliana: molti sprechi, carrozzoni, zero sviluppo e solidarieta’”.