Nuova Giunta, i nomi nelle prossime ore

Tra ipotesi di azzeramento o semplice rimpasto, il sindaco Consales è pronto a cambiare tanti volti della sua giunta salvando, però, tre assessori. I partiti, invece, chiedono il reset totale.

Mimmo Consales

BRINDISI- Poltrone assessorili e inchieste, qualcosa cambierà. Questo è certo. In che modo, però, resta tutto da vedere. Continua il braccio di ferro tra il sindaco di Brindisi Mimmo Consales e i partiti di maggioranza. Continua il braccio di ferro tra chi, come il primo cittadino, è pronto a rinnovare alcuni volti della giunta e chi, come gli esponenti democratici, chiede un azzeramento totale.
Alla fine, dovrebbe spuntarla proprio Consales che, come più volte ripetuto nelle scorse ore ai suoi fedelissimi, non ha intenzione di rinunciare ad alcune pedine ritenute fondamentali. Difficile, quindi, che il rimpasto, l’ennesimo, abbia come vittime il vicesindaco Enzo Ecclesie, l’assessore all’urbanistica Lino Luperti e l’assessore ai servizi sociali Marika Rollo. Questo trio, composto da figure che, secondo il sindaco, hanno dimostrato le loro capacità, non si tocca. A rischiare, se mai, sono tutti gli altri.

Che, sempre secondo il Consales pensiero, sarebbero sostituiti con esterni, professionisti, personalità di spicco.

I partiti, nelle prossime ore, daranno mandato a Consales, chiamato poi a proporre ai segretari dei partiti della maggioranza le proprie scelte. E sarà in quella fase che la tenuta della maggioranza, ma anche i delicati equilibri interni tra i vari partiti, sarà messa a dura prova.

Secondo gli esponenti di centrosinistra, l’azzeramento della giunta sarebbe un segnale da lanciare alla magistratura, la cui lente di ingrandimento è da tempo collocata su Palazzo di Città.