Armi e munizioni, arresto e sequestri a Martina

Nuovo colpo dei carabinieri di Martina Franca. Sequestrate, in campagna, armi e munizioni

carabinieri

MARTINA FRANCA- Nella struttura – di proprietà di un 39enne martinese, attualmente in carcere per inosservanza agli obblighi della Sorveglianza Speciale – i carabinieri hanno trovato, abilmente nascoste tra la fitta vegetazione dei terreni una pistola modificata cal. 6.35, completa di caricatore, perfettamente funzionante; due pistole ad aria compressa modificate, una pistola ad aria compressa con canna modificata con all’interno cartuccia esplosa; due pistole scacciacani a tamburo cal. 9 mm, prive di tappo rosso; una pistola scacciacani modificata, cal. 8 mm priva di tappo rosso e completa di caricatore con all’interno bossolo di cartuccia esplosa; un fucile monocanna del tipo ad aria compressa perfettamente funzionante, in buono stato d’uso, con canna modificata ed idonea ad esplodere cartucce di medio calibro; 214 cartucce per fucile cal. 12; una cassaforte di sicurezza in metallo, priva di marca e matricola, con sportello danneggiato, di probabile provenienza delittuosa; tre passamontagna di colore nero; un paio di guanti in lattice.

Dopo aver sottoposto a sequestro il materiale ritrovato, i militari hanno denunciato l’uomo per detenzione illegale di armi e munizionamento.