Gestione trasporti Salento, Gabellone chiederà incontro a Ministro

QuattroStelle

LECCE- Il Consiglio provinciale ha discusso la mozione presentata dal consigliere Adriana Poli Bortone in merito alla situazione del sistema dei trasporti del Salento, relativamente alla attuale gestione del Porto di Brindisi che, come si legge nel dispositivo “ha prodotto una situazione attuale generata da una gestione poco efficace del Porto”.

Con questa mozione, votata all’unanimità, il Consiglio impegna il presidente della Provincia a promuovere un incontro con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per valutare adeguatamente la situazione in termini di ricaduta per il turismo salentino.

Sempre all’unanimità è stato approvato lo scioglimento, alla data del 31 dicembre prossimo, del Consorzio per la Tutela, la Valorizzazione e la promozione dell’Artigianato Figulo Salentino, invitando il sindaco di Cutrofiano e i competenti organi del Consorzio, ove lo ritengano, ad operarsi in conseguenza.

Approvata all’unanimità anche la bozza di convenzione per il sostegno ed il potenziamento delle attività del Museo di Biologia Marina “Pietro Parenzan”. Con questa convezione l’Università del Salento, la Provincia di Lecce, il Comune di Porto Cesareo e l’Area Marina Protetta “Porto Cesareo” si impegnano a promuovere la cultura del mare e la tutela dello stesso, a valorizzare le collezioni donate dal fondatore Pietro Parenzan all’Università del Salento.

La Provincia di Lecce si impegna, dal suo canto, a contribuire al funzionamento del Museo di Biologia Marina con un impegno finanziario di 5mila euro annui. Infine, il Consiglio, a maggioranza (4 astenuti), ha deliberato l’adesione al “Politecnico del Made in Italy” – scuola di Eccellenza del Calzaturiero, dell’Abbigliamento, della Moda, del Manifatturiero e attività connesse a tutela del Made in Italy, Società Consortile a Responsabilità Limitata , senza fini di lucro, approvando la sottoscrizione della quota sociale pari a 2 mila euro.

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*