Area Sin, da Roma in arrivo 25mila euro per le bonifiche

Con l'approvazione dell'emendamento alla legge di stabilità presentato dal senatore Pd Salvatore Tomaselli, Brindisi ritrova 25 milioni di euro per le bonifiche dell'area Sin. La soddisfazione dei parlamentari.

salvatore-tomaselli

BRINDISI- Area Sin di Brindisi, il Senato ha approvato ieri sera l’emendamento, proposto dal senatore del Pd Salvatore Tomaselli, che assegna 25 milioni di euro per l’attuazione dell’Accordo di programma per la messa in sicurezza e la bonifica dell’area Sin di Brindisi. .

«Sono particolarmente felice – ha dichiarato Tomaselli – di aver contribuito a sanare una ferita che la città di Brindisi aveva subìto negli anni scorsi, da un lato, per l’assenza di qualsiasi concreto intervento di risanamento e bonifica dell’area Sin e, dall’altro, per la paradossale “distrazione” di risorse operate dai governi precedenti che, pur avendo introitato circa 25 milioni di euro da parte delle aziende che hanno sottoscritto i contratti transattivi, non li hanno mai messi a disposizione del ministero dell’Ambiente per le conseguenti attività di bonifica». A Tomaselli fa eco la soddisfazione del senatore di Forza Italia Pietro Iurlaro.

“Si tratta – dice Iurlaro – di un giusto riconoscimento al territorio, ai suoi cittadini e al grande lavoro svolto con costanza dalle organizzazioni sindacali della provincia. A novembre, insieme al collega Zizza, presentai un odg in Commissione che impegnava il Governo a convocare un apposito tavolo presso il Ministero dell’ambiente. Quel percorso, ieri, è giunto finalmente a conclusione e, presto, un altro ancora, più importante, sarà concluso. Il processo di bonifica e messa in sicurezza del sito di interesse nazionale – dichiara l’azzurro – rappresenta infatti un grande traguardo per il territorio, per anni sacrificato alle esigenze dello Stato. Stato che ora, finalmente, viene incontro alle esigenze del territorio.