Stalking, minacce e atti osceni ai danni della vicina: in manette pensionato

Si invaghise della vicina e poi inizia a minacciarla e a farle appostamenti: finisce in manette pensionato di 67 anni

stalker

SPECCHIA- Arrestato per “stalking” un pensionato: Carletta Salvatore, 67 anni. L’uomo si era invaghito della vicina di casa, una donna di 60 anni,  e negli ultimi mesi aveva iniziato a farle delle avances che man mano si sono trasformate in minacce e atti osceni.

Ti uccido, oggi ti uccido”, le diceva. Per non parlare delle offese nei suoi confronti. Una situazione diventata davvero insostenibile tanto da indurre la donna a presentare denuncia. Il pensionato però non si è dato mai per vinto e ha iniziato a farle persino degli appostamenti nei pressi dell’abitazione. E ancora, stando a quanto denunciato dalla 60enne, l’aggrediva verbalmente, a volte presentandosi completamente nudo e mimando atti sessuali corredati di colorite espressioni volgari.

L’attività di indagine supportata anche dalle numerose testimonianze di alcuni vicini  ha permesso così di ricostruire il macabro mondo di ansie e paure della povera vittima stante il quale il sost. proc. dott.ssa Carmen Ruggiero della Procura della Repubblica di Lecce a richiesto e convinto il gip dott.ssa Antonia Martalò ad emettere un immediato provvedimento cautelare personale. Esperite le formalità di rito l’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce  a disposizione dell’AG ed in attesa dell’interrogatorio di garanzia.