Leverano, 19enne maltratta i genitori e li minaccia di morte: disposto l’allontanamento

Se non otteneva ciò che chiedeva li minacciava di morte, li maltrattava e si scagliava contro i mobili. Alla luce di tutto questo per un 19enne di Leverano è stata disposta un'ordinanza che dispone la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa famigliare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai propri genitori.

carabinieri

LEVERANO- Notificata a C.A., 19enne di Leverano, un’ordinanza che dispone la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa famigliare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai propri genitori. Il giovane è accusato di maltrattamenti in famiglia, anche davanti ai due fratelli minori.

Stando a quanto accertato dai carabinieri, il 19enne ogni volta che voleva chiedere qualcosa ai genitori, tipo prendere la macchina, li minacciava di morte. E se non otteneva si scagliava contro i mobili, le porte, le suppellettili, l’autovettura (in una circostanza distrutta a colpi di zappa), i genitori (in una circostanza fratturando la mano al padre). 

A seguito di tutti questi avvenimento, che purtroppo sembrano esser stati abbastanza frequenti,  la dottoressa Mininni, P.M. della Procura di Lecce, a chiedere, e la dottoressa Vergine, G.I.P., a disporre la misura cautelare.  Il G.I.P. ha così deciso così di porre fine a questa “situazione di terrore e intollerabile convivenza”. I servizi sociali del Comune di Leverano stanno cercando una sistemazione al ragazzo.