Trasporti per gli studenti, il commissario provinciale: “Serve migliore programmazione”

Vertice in provincia di Brindisi con all'ordine del giorno il problema del servizio dei trasporti per gli studenti. Il commissario Castelli incontra dirigenti, studenti e società: “Serve maggior programmazione”

pullman

BRINDISI- Trasporti per gli studenti in provincia di Brindisi, meglio pensarci per tempo: nel senso che, se le criticità registrate dall’inizio dell’anno scolastico potranno essere parzialmente risolte, si cercherà, già da oggi, di programmare adeguatamente il servizio in vista del prossimo anno scolastico.
Con una migliore programmazione. Magari, con mezzi meno scassati. Sicuramente, meno affollati. Di questo si è parlato in provincia di Brindisi dove, all’incontro sul tema convocato dal Commissario Cesare Castelli, docenti, alunni e società di trasporto, hanno cercato di analizzare una situazione non più sostenibile. Se ne è parlato nelle scorse settimane.

Pullman scassati e sovraffollati, corse in ritardo, fermate saltate e studenti, ma anche genitori e dirigenti scolastici, sul piede di guerra. Ora, si cerca di fare fronte comune per risolvere le problematiche.

Le parti, insomma, si riaggiorneranno periodicamente. Al motto di “serve una migliore programmazione”, entro qualche settimana, vedrete, i trasporti andranno alla grande!