Bondi shock: “Emissioni a Taranto nei limiti europei”

Il commissario dell'Ilva Enrico Bondi avverte: "Emissioni a Taranto sono in linea con i livelli consetiti dall'Europa".

bondi

TARANTO- ”Le rilevazioni periodiche effettuate dall’Arpa di Puglia nel rione Tamburi di Taranto, adiacente allo stabilimento Ilva, dimostrano una presenza di sostanze inquinanti nell’aria significativamente inferiori ai limiti fissati dall’Unione europea, disciplinati nella normativa italiana con il Decreto legislativo 155 del 2010”. E’ quanto scrive il commissario straordinario del gruppo Ilva, Enrico Bondi, nella sua relazione, pubblicata sul sito internet della societa’, relativa al periodo 1° giugno-30 settembre 2013, stilata per fornire un’informativa sugli interventi effettuati per la progressiva attuazione della Autorizzazione integrata ambientale relativamente allo stabilimento siderurgico del capoluogo jonico e ad altri interventi di carattere organizzativo nonche’ per fornire una illustrazione sintetica sull’andamento di gestione della Ilva Spa e delle societa’ da essa controllate.

A questo documento, promette Bondi, “seguiranno successive relazioni con cadenza trimestrale”.