Marò, quest’anno niente Natale a casa

Latorre e Girone non torneranno a casa per Natale. Saranno e rispettive famiglie a raggiungere l'India

marò

TARANTO- Nessuna licenza speciale per il fuciliere tarantino Massimiliano Latorre e il suo collega barese Salvatore Girone, trattenuti in India, accusati di aver ucciso due pescatori indiani durante un’attività antipirateria.

Sono trascorsi due anni quasi da quel giorno e se , il 22 dicembre scorso fu consentito ai 2 militari dalla magistratura indiana di tornare in Italia per trascorrere con i propri cari le festività natalizie, quest’anno le cose andranno diversamente.

Saranno infatti le due famiglie Latorre e Girone a recarsi in India per Natale  Paola Moschetti e Vania Ardito, rispettivamente compagna di Latorre e moglie di Girone, parlano per ora con cautela di “situazione in stand-by”.

La notizia è stata annunciata da Staffan de Mistura: “Le famiglie sia di Massimiliano Latorre che di Salvatore Girone andranno in India – ha detto l’inviato speciale del governo – Saranno molti  i parenti che li raggiungeranno, affinché sia un vero Natale in famiglia. La partenza è prevista la prossima settimana”.

E in merito alla vicenda giudiziaria, che vede la prossima udienza fissata all’8 gennaio, aggiunge: “Sono sempre in contatto con i due Marò e sono sempre più impressionato ed ammirato dalla loro maturità e dalla loro determinazione ad affrontare questa prova insieme all’Italia”.