Uguaglianza ed ecosostenibilità, apre la “Città del libro”

E' stata inaugurata ieri a Campi Salentina la 19esima edizione della Città del libro, la rassegna internazionale degli autori e degli editori. La firma è quella di Fabio Sirsi ed i temi portanti sono l'uguaglianza di genere e l'ecosostenibilità.

cittàdellibro

CAMPI SALENTINA- 2.500 metri quadri da sfogliare, ospiti internazionali, reading teatrali, workshop. È l’edizione numero 19 della Città del libro di campi salentina. Con la firma, per la prima volta, di Fabio Sirsi. Con lo slogan “All different all equal”, la rassegna internazionale degli autori e degli editori del mediterraneo ha aperto i battenti per regalare quattro giorni di pura cultura internazionale.

Due sono i temi attorno ai quali ruota la rassegna, quest’anno di respiro internazionale: l’uguaglianza di genere e l’ecosostenibilità.

Al fianco degli adulti, ha tagliato il nastro anche il piccolo Stefano Landolfo, sindaco baby di Campi Salentina, e non a caso: i bambini prendono d’assalto la rassegna e nei libri trovano sogno e realtà per prendere in mano il futuro.

I protagonisti della quattro giorni sono tantissimi e “variopinti”. Solo per citarne alcuni: Valerio Massimo Manfredi, Nandu Popu, Catena Fiorello, il generale Luciano Garofano, don Antonio Mazzi, Umberto Galimberti.

Il gran finale, domenica sera, Sirsi ha voluto affidarlo a marco travaglio che, insieme ad Isabella Ferrari, presenta il suo spettacolo “È STATO LA MAFIA”.