Spaccio di cocaina: intera famiglia in manette

Dopo l'arresto del figlio, il padre ha preso le sue veci e ha continuato a spacciare droga. Insieme a lui anche la consuocera e la nuova di 27 anni.

pierri

SQUINZANO- Smascherata piccola attività famigliare dedita allo spaccio di stupefacenti. In manette sono finiti: VITERBO Stefania, 48anni ,  la figlia SPALLUTO Emanuela 27 anni e Pierri Franco, suocero della giovane, 61 anni.

Le dinamiche che hanno portato ai tre arresti partono da un altro arresto, ossia quello avvenuto lo scorso ottobre a Novoli ai danni di PIERRI Antonio, figlio del 61enne, sorpreso a spacciare in piazza insieme a un complice.

Dopo l’arresto che Pierri è stato ammanettato, sembra che l’attività di spaccio non sia terminata, anzispalluto dopo l’arresto del figlio, il padre sembra che ne abbia  assunto le veci facendo la spola tra Squinzano e Novoli. Da qui il blitz dei carabinieri che hanno fermati il 61enne procedendo alla perquisizione veicolare e personale durante la quale sono state trovate  25 dosi di cocaina: 19 in auto, 4 nei calzini e 2 in tasca. 

viterboSuccessivamente i militari hanno eseguito anche una perquisizione a casa della consuocera dove Pierri era solito recarsi. Ebbene, qui sono stati rinvenuti 3 bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e altre 19 dosi di cocaina, in un ovetto KINDER. La 27enne si è attribuita tutta la responsabilità, ma questo non è bastato per evitare le manette anche alla madre.

Il magistrato di turno, dopo l’esposizione dei fatti, ha stabilito per le due donne gli arresti domiciliari e per PIERRI Franco la custodia in carcere.