NCD, costituito il gruppo a Palazza Carafa con Ripa, Inguscio e Mazzotta

A Palazzo Carafa è stato costituito ufficialmente il gruppo del Nuovo Centrodestra con tre consiglieri: Ripa, Inguscio e Mazzotta. Ancora indeciso Luigi Melica

palazzo carafa

LECCE- E’ ufficiale, il Nuovo Centrodestra ha formalizzato la costituzione di un gruppo anche a Palazzo Carafa. Paride Mazzota era già venuto allo scoperto, ma adesso si uniscono ufficialmente Lucio Inguscio e Giuseppe Ripa. Non è escluso che nelle prossime ore possano aderire al gruppo anche altri consiglieri comunali. Luigi Melica, ad esempio, è ancora indeciso sul da farsi: per lui le trattative continuano. I tre consiglieri potrebbero rivendicare a breve il diritto a un assessorato, ma Perrone ha già chiarito che la sua giunta non si tocca: gli equilibri dovrebbero restare immutati.
La nuova formazione di Angelino Alfano offre a molti delusi la possibilità di riposizionarsi e di aspirare a future candidature in condizioni migliori. Nel feudo di Raffaele Fitto questo passaggio, insieme ad altri in Provincia, in regione e in tante amministrazioni, rappresenta una sfida aperta all’ex ministro. Il vicepremier sta già pensando a un eclatante gesto di sfida: una conferenza stampa pugliese in pompa magna. Gli scontenti salutano e cercano di collocarsi in un partito che resta nell’area di centrodestra. “Io avevo aderito al Pdl, ma provenivo da Alleanza nazionale: ora che il progetto è fallito non posso tornare in Forza Italia, perché non è la mia storia – chiosa Giuseppe Ripa.

A me non sta bene questo governo, ma oggi alla gente che non ha da mangiare e a un paese che sta in crisi serve una crisi di governo o un governo che cambio la legge elettorale e tamponi la situazione di rischio che stiamo vivendo?”. La posizione degli alfaniani è tutta in queste considerazioni, ma a Fitto non sta bene: la guerra fredda tra ex compagni di partito continua.