Vendola in tour si ricorda della sanità brindisina

Tour presso i preside ospedalieri della provincia di Brindisi per il presidente della Puglia Nichi Vendola, che finalmente, tra inaugurazioni mancate e arresti eccellenti, può toccare con mano gli effetti del piano di riordino.

Nichi Vendola

BRINDISI- Il tour Brindisino del governatore della Puglia Nichi Vendola comincia da qui, nel parcheggio esterno dell’ospedale Anonio Perrino di Brindisi, presidiato dai lavoratori della Markas in attesa di essere internalizzati. Ditta Romeo permettendo. Il Cobas Bobo Aprile colloquia col presidente della Regione ed esprime le sue perplessità, la sua soddisfazione. La sua speranza, la sua e dei lavoratori, che la vicenda possa definirsi in maniera positiva e veloce.
Ma il tour di Vendola tra i presidi sanitari Brindisini è anche l’occasione per fare il punto, in primis, su un’azienda sanitaria sconvolta dallo scandalo degli appalti col trucco.Con a margine arresti, anche eccellenti, e centinaia di indagati le cui intercettazioni hanno rivelato, nel bene e nel male, più nel male, una profonda commistione tra sanità e politica.

Le lodi al direttore generale Ciannamea e le soluzioni paventate dal governatore non possono, però, far dimenticare dove ci troviamo. A Brindisi, in provincia di Brindisi. In un’area dove la sanità è stata traciata dal piano di riordino. E se Vendola parla di nuovi reparti già entrati in funzione, noi poniamo il problema dei reparti già inaugurati 4 anni fa, era la campagna elettorale del 2010, e mai entrati in funzione.