Assalto alla caserma dei Carabinieri di Paolo VI: 8 in manette

Manette per 8 tarantini che fa assaltarono la caserma dei carabinieri a Paolo VI insieme ad una altra 40ina di persone. Un clan tra conoscenti e familiari che tentò di invadere la stazione militare per far evadere alcuni parenti

arresto-giovane-molfetta

TARANTO- Presi 8 dei 50 che poche settimane fa, lo ricorderete, tentarono di assaltare la caserma dei Carabinieri di Paolo VI. Otto ordinanze di custodia cautelare eseguite, nella notte, dai carabinieri del Comando Provinciale di Taranto, a carico di quattro uomini e quattro donne, che lo scorso 8 novembre avevano cercato di introdursi nella Stazione dell’Arma di Taranto Nord, nel tentativo di di far evadere cinque presunti ladri di rame arrestati dai militari.

In occasione di quegli arresti, numerosi familiari si erano assembrati in prossimita’ della Stazione e otto di loro avevano poi oltrepassato la recinzione, senza riuscire tuttavia ad accedere in caserma. I reati contestati sono resistenza aggravata a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato, introduzione illecita in luogo militare e tentativo di procurata evasione.

Ma ecco i nomi degli 8 finiti in manette di cui 4 in carcere perchè di fatto hanno scavaltao i cancelli della caserma : LANUCARA Ivan, 21enne; MORRONE Giovanni, 67enne; BELLO Giovanni, 18enne; MATTESI Luciano, 18enne.

E le 4 donne ai domiciliari: SECCI Teresa, 41enne; MATTESI Addolorata, 49enne; RESTA Francesca, 22enne; MIGNOGNA Angela, 63enne.

Sono tutti residenti nei quartieri Tamburi e Paolo VI e tutti già noti alle Forze dell’Ordine.

Le Misure Cautelari sono state emesse dal Giudice per le Indagini PreliminariGiuseppe TOMMASINO, su richiesta del pm Ida PERRONE.