Sanità, il governo vuole chiudere i 4 ospedali in provincia di Taranto

Tutti gli ospedali della provincia di Taranto sono fininti nella lista nera del Patto per la salute che il governo sta per sottoscrivere con le regioni. Manduria, Castellaneta,Grottaglie e Martina Franca rischiano di chiudere. La rabbia dei sindaci

corsia ospedale

TARANTO- Hanno meno di 120 posti letto. È questo il parametro che fa finire nella lista nera dei 175 ospedali italiani a rischio chiusura, le strutture sanitarie di Manduria Grottaglie Castellaneta e Martina Franca, rispettivamente con 106 posti per il Giannuzzi, 98 al San Marco, 104 a Castellaneta e 100 a Martina.

I 4 ospedali sono finiti nell’ elenco previsto dal nuovo Patto per la salute che il governo sta per sottoscrivere con le Regioni. 6 sono le strutture pugliesi finite nella lista. Barletta Molfetta e praticamente tutti gli ospedali della provincia tarantina.

“Inaccettabile – è la prima parola pronunciata dal sindaco di Manduria Roberto Massafra – se la regione sottoscrivesse il patto, sarebbero subito da individuare responsabilità precise di chi fino ad oggi ha gestito la sanità nella nostra provincia!”. Rabbia più che comprensibile se si pensa che, ha ricordato il primo cittadino, il Giannuzzi non può più contare sui posti della ginecologia e di tutto il polo materno.

“Eppure – aggiunge Massafra – parliamo dell’unico ospedale, tra quelli della provincia, escluso il capoluogo, ad avere il reparto Rianimazione. Presto, inoltre, sarà completata la radiologia, con i macchinari per la risonanza magnetica.

“A conti fatti, puntando anche su Neurologia ed Oncologia, quella manciata di posti che mancano e che fanno sfiorare comunque il parametro dei 120 fissati nel patto per la salute, sarebbe coperta. E anzi anche superata finora circa 140 posti. Poi la Asl si deve attivare per la riattivazione del polo materno per ora dislocato a Grottaglie. Ma non è solo questo il punto. Non è solo una questione di numeri di posti.

“Assurdo pensare alla chiusura del Giannuzzi – aggiunge ancora Massafra – anche da un punto di vista della posizione territoriale. È strategico l’ospedale di Manduria , perchè equidistante dai tre capoluoghi di provincia di tutto il Salento: Taranto, Lecce e Brindisi. “.

Dello stesso umore anche gli altri primi cittadini interessati. Certo perchè chiudere i 4 ospedali, ammesso che la Regione decida di firmare l’accordo , significherà las coare all’ intera provincia di Taranto solo gli ospedali SS. Annuzniata e Moscati di Taranto, con i conseguenti disagi per l’utenza dui tutto il territorio. Questo lascia una speranza all’ospedale San Marco , perchè di fatto soppresso come entità autonoma già accorpato allo stabilimento di Taranto Santissima Annunziata.