Paura a Ginosa, uomo armato semina il panico in città

Un 36enne di Ginosa, armato di coltello, semina il panico per le strade della marina. Arrestato dai Carabinieri.

coltello

GINOSA- I Militari della Stazione Carabinieri di Marina di Ginosa, nella nottata, hanno tratto in arresto RENNA Giuseppe, 36enne del posto, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato.
Alle ore 20.00 circa di ieri è giunta al 112, da parte di una donna, la segnalazione che suo figlio 27enne era stato aggredito e picchiato poco prima da un uomo armato di coltello nei pressi di un discount. Dopo pochi minuti è pervenuta un’ulteriore comunicazione che ha segnalato sempre un individuo che in quella via Verdi, in escandescenza e in evidente stato di alterazione emotiva, armato di coltello, colpiva a calci e pugni un’autovettura in transito ed inveiva con urla nei confronti dei passanti.

Subito inviata la locale pattuglia, il giovane non ha esitato ad inveire anche contro i militari che, nella circostanza, lo hanno trovato in possesso di tre coltelli, immediatamente posti in sequestro, riuscendo poi a fermarlo solo grazie all’intervento di altri colleghi di rinforzo inviati in supporto con personale del locale presidio 118.

Per quanto sopra il giovane è stato tratto in arresto e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. A suo carico è stato celebrato il rito direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto e il patteggiamento alla pena di anni 1.

Contestualmente è stata altresì disposta la confisca e la distruzione dei coltelli.