La scalata Enel si ferma a Bologna

Si ferma sul parquet dell’Unipol Arena di Bologna la scalata dell’Enel Basket che, contro la Granarolo, rimedia la seconda sconfitta stagionale. Resta il primato in classifica, insieme a Sassari e Siena.

enel basket

BRINDISI- Si ferma sul parquet dell’Unipol Arena di Bologna la scalata dell’Enel Basket che, contro la Granarolo, rimedia la seconda sconfitta stagionale. Resta il primato in classifica, insieme a Sassari e Siena.
Seconda sconfitta in campionato per l’Enel Basket Brindisi che, dopo il filotto di 6 vittorie consecutive, cede a bologna contro i padroni di casa della Granarolo. E così, i biancazzurri di coach Bucchi restano sì in vetta alla classifica, raggiunti però da Siena e Sassari. L’Enel regge solo un quarto, il primo, che finisce in parità: 17 a 17.

Poi, a partire dal secondo minitempo, Sassari gioca meglio, difende bene e, soprattutto, segna di più. Il secondo quarto termina 39 a 34, il terzo 60 a 57. L’ultima frazione vede un Enel schierata a zona e gli uomini di Bucchi sorpassano i bolognesi. Nel finale, punto a punto, decisivo l’errore di Dyson dalla lunetta e poi Walsh che, per la Granarolo, segna il canestro della sicurezza. Alla sirena, è 84 – 79. Resta la leadership in classifica, ora non più esclusiva, ma gli errori commessi ieri non dovranno ripetersi.

Non cerca scusanti Bucchi che, in conferenza, commenta: “Non eravamo sui nostri soliti livelli. Abbiamo giocato sotto ritmo all’inizio e dare il massimo ad ogni partita”.