Due attentati in pochi giorni, Camera di Commercio: “La crisi non sia un alibi”

Nota di condanna dalla camera di commercio di Taranto sui due recenti attentati alla sede di confindustria e al presidente della Subfor Nicola Spagnuolo: "Disoccupazione e disagio sociale non costituiscano un alibi. Non trascurare i due episodi"

camera-di-commercio

TARANTO- Dopo l’attentato incendiario alla sede di Confindustria Taranto di qualche giorno fa e, dopo il gesto intimidatorio nei confronti del presidente della Subfor Nicola Spagnuolo, anche responsabile provinciale della Confederazione italiana dell’agricoltura, la Camera di Commercio di Taranto esprime “ferma condanna e respinge ogni logica legata alla violenza ed all’intimidazione di qualsiasi natura. Alla sincera solidarietà nei confronti delle vittime delle intimidazioni, si affianca la preoccupazione per la gravità degli atti compiuti, con la consapevolezza che le forze dell’ordine sapranno fare chiara luce su entrambi gli episodi”.

“Taranto e la sua provincia attraversano un periodo economico difficile – si legge ancora nella nota di condanna della camera di commercio – e le imprese che chiudono generano mancanza di lavoro che, a sua volta, causa forte disagio sociale. Ma tutto ciò non deve costituire alibi per deroghe di alcun tipo. I due inquietanti episodi non vanno sottovalutati, né trascurati” .