Brindisi, il terzo pareggio di fila porta il silenzio stampa

Bocche cucite con tanto di silenzio stampa in casa del Città di Brindisi che, dopo il terzo pareggio di fila, deve fare i conti con il malumore dei tifosi. Mister Ciullo: “dobbiamo accettare le contestazioni”

brindisi calcio

BRINDISI- Bocche cucite con tanto di silenzio stampa in casa del Città di Brindisi che, dopo il terzo pareggio di fila, deve fare i conti con il malumore dei tiofsi. Mister Ciullo: “Dobbiamo accettare le contestazioni”. Brindisi calcio affetto da un mal di vittoriese che, in dono, porta anche il silenzio stampa.

La squadra di mister Ciullo, infatti, non riesce ad andare oltre il pareggio contro un attento, ordinato ma modesto Francavilla in Sinni. I biancoazzurri sono apparsi scarichi, poco aggressivi e soprattutto poco cinici nel momento in cui avrebbero doivuto chiudere la partita una volta in vantaggio. Ciullo ha schierato Vantaggiato al posto di Iaboni assente per squalifica, affidnadosi in attacco al tandem Gambino – Tedesco.

I nuovi arrivati Ancora, Vetrugno e Pinto invece erano in panchina.Dopo un avvio di match di marca brindisina e con diverse occasioni da gol prodotte ma non concretizzate, la squadra di Ciullo è passata in vantaggio alla mezz’ora con un calcio di punizione di Pellecchia.Nella ripresa il Francavilla è cresciuto e con Aleksic raggiunge il pareggio. Al Brindisi è mancata la giusta cattiveria per portare a casa una vittoria che alla vigilia era molto attesa. Invece a fine gara la squadra ha subito al contestazione dei propri sostenitori che chiedono maggiore impegno e grinta in campo. Tutto questo quando accade alla vigilia della trasferta di San Severo, in programma domenica prossima, ultimo impegno esterno del girone di andata per i ragazzi di mister Ciullo.

Che nella conferenza stampa post partita non cerca scusanti e si assume tutte le responsabilità.“Dobbiamo accettare – ha spiegato il mister Salentino – anche le contestazioni, così come ci prendiamo gli applausi. E quando qualcosa va male l’allenatore deve essere sempre il primo a metterci la faccia. Ora dobbiamo tirare fuori gli artigli”.

Sì agli artigli, insomma, ma non alle parole. Con un nota diramata in serata, è infatti stato proclamato il silenzio stampa. “La SSD Calcio Città di Brindisi – si legge nel comunicato – proclama da oggi, domenica 8 dicembre 2013, fino a data da destinarsi il silenzio stampa. Nessun tesserato biancoazzurro potrà, dunque, rilasciare dichiarazioni. Unico a poter comunicare con la stampa è il Presidente, Antonio Flora“.