Addio al Procuratore Alessandro Stasi

Lutto nel mondo della giustizia leccese. Si è spento nella casa di Castromediano, a Cavallino, il procuratore Alessandro Stasi. Ricordato da tutti per la sua sensibilità e per il suo rigore, da diversi anni il dottor Stasi aveva sposato la causa di Cuore Amico ricoprendo il ruolo di garante.

stasI

LECCE- Il mondo della giustizia leccese è in lutto. Da poche ore si è spento Alessandro Stasi, magistrato e procuratore della Repubblica di Lecce. Era in pensione ma la sua autorevolezza e il suo insegnamento hanno sempre impregnato le aule del tribunale di Lecce. Ha lavorato presso la procura della repubblica, dove negli anni 90 coordinò i magistrati che indagarono sulla cosiddetta tangentopoli salentina, poi alla procura generale. In questa veste sostenne l’accusa nel processo d’Appello per l’omicidio dell’assessore di Nardò Renata Fonte. Per molti degli attuali magistrati leccesi fu un maestro.

Ma il dottor Alessandro Stasi è stato anche un amico di Telerama. La sua autorevolezza e la sua professionalità negli ultimi anni sono state messe a disposizione dell’associazione Cuoreamico che lo ha voluto fortemente come garante della trasparenza e delle procedure limpide dell’associazione oggi presieduta dal regista Edoardo Winspeare ,che si occupa di raccogliere fondi per i bambini in difficoltà del Salento.

Lui non si è mai tirato indietro partecipando alle riunioni dell’associazione, alle scelte dei singoli casi, agli incontri pubblici. Mettendoci la faccia quindi, ma soprattutto regalando a cuore amico un appoggio oltre che autorevole amorevole, di umanità e grande sensibilità al dolore .

Il suo ricordo sarà sempre presente tra i bimbi e tra le famiglie che ogni giorno hanno avuto a che fare con lui che oggi lo abbracciano insieme a tutto il comitato promotore.

Anche grazie a lui il sogno di Cuore Amico è stato sempre realizzato.