Erano pronti a svaligiare un appartamento: tre georgiani incastrati dalla polizia

Beccati con le mani nel sacco tre cittadini georgiani pronti a ripulire un appartamento nel centro storico di Martina Franca. Un condomino chiama il 113 e i tre finiscono in manette

ladro

MARTINA FRANCA- È stato determinante nell’operazione l’aiuto dei cittadini. Sono stati infatti loro, i vicini di casa, a lanciare l’allarme al 113 per dei rumori sospetti provenienti da un appartamento del palazzo. Un’ accortezza che ha permesso agli agenti del commissariato di Martina Franca di incastrare 3 topi d appartamento arrestati in flagranza di reato a Martina Franca. Sono 3 cittadini georgiani Arveladze Nodari di 28 anni, Guram Modebadze 35enne e Zaza Gwalia di 38 anni. Tutti già noti alle ffoo. È successo all’imbrunire, in via Taranto nel centro storico della cittadina.

Nel mirino della banda di ladri un appartamento al 4° piano dello stabile. È stato un condomino ad avvertire che qualcosa non andasse e che i rumori provenienti da quella casa facessero pensare alla presenza di persone estranee. L’uomo ha così composto il 113 raccontando tutto alla polizia. Immediato l’intervento di una pattuglia e altrettanto immediato l’arresto dei tre, colti in flagranza di reato e che non hanno potuto negare la evidenza. Gli agenti infatti hanno beccato i tre topi d’appartamento mentre rovistavano nei mobili.3 sono stati colti quindi con le mani nel sacco.

Non hanno potuto giustificarsi in alcun modo anche se hanno tentato una timida reazione per sfuggire all’arresto, nascondendosi nell’ascensore, ma alla fine hanno dovuto consegnarsi agli agenti senza troppe storie. L’accusa per loro è di furto aggravato in concorso. La difficoltà nella esecuzione dell’aresto è arrivata al momento dell’identificazione a causa della sfilza di soprannomi e di identità flase fornite dai tre anche in altre occasioni. Portati prima in questura, dove una folla di cittadini ha appaludito alla polizia, e dopo i tre sono finiti dentro le sbarre del carcere di Taranto.