Non si ferma all’alt, sfugge all’inseguimento e causa incidente

Inseguimento nella notte per le vie di Lecce. Una Bmw non si è fermata all'alt imposta dalla polizia e si è data alla fuga. Alla fine però il conducente ha perso il controllo del mezzo ed è andato a schiantarsi contro il muro di recinzione dell’azienda di giardinaggio “Giardini e Dintorni“, provocandone il crollo.

polizia

LECCE- Nella notte , durante un servizio di controllo, la Polizia transitando ha notato lungo viale Calasso direzione Porta Napoli,ha notato una Bmw 530 con a bordo un uomo e una donna. Gli agenti gli hanno intimato l’alt, ma l’auto non si è fermata e si è data alla fuga verso Porta Napoli. Da qui l’inseguimento.

Ma nei pressi della rotatoria tra via Taranto e via Chiatante, la Bmw ha perso il controllo ed è andata a sbattere contro il muro di recinzione dell’azienda di giardinaggio “Giardini e Dintorni“, provocandone il crollo.  Gli agenti, hanno quindi fatto scendere dall’auto i due, procedono all’identificazione: si tratta di M. S., un albanese del’69 alla guida dell’auto, e di una leccese del’79.

Dal controllo, l’auto è risultata sprovvista di assicurazione, intestata al conducente che annoverava precedenti penali e la sottoposizione alla misura cautelare dell’Obbligo di dimora nel paese di residenza con la prescrizione di non allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20:00 alle ore 06:00.

L’auto è stata posta sottosequestro. L’uomo dovrà rispondere anche di resistenza a Pubblico Ufficiale e risarcire i danni arrecati alla recinzione a seguito del sinistro stradale.