Discariche dimenticate, al via le analisi dei terreni

Il Consiglio comunale di Tiggiano ha deliberato all’unanimità l’atto di indirizzo all'ufficio per procedere ad affidare a ditta specializzata l'analisi delle acque e delle terre.

discarica

TIGGIANO- Partono le prime analisi sulle discariche “dimenticate”, almeno su alcune delle 200 inserite nell’elenco stilato nel 2001 e riaggiornato nel 2011 dal Piano bonifiche della Regione Puglia. Il Consiglio comunale di Tiggiano ha deliberato all’unanimità l’atto di indirizzo all’ufficio per procedere ad affidare a ditta specializzata l’analisi delle acque e delle terre.

Il sindaco Ippazio Morciano ha, inoltre, già preso accordi con la Procura della Repubblica per utilizzare il sistema della magnetografia per rilevare la presenza di oggetti metallici interrati (fusti) nella discarica sita in contrada Matine, dove insiste anche un altro sito, ricadente in agro di Alessano e di cui si è occupato l’Indiano due settimane fa. in questo caso, il sindaco di Alessano, Osvaldo Stendardo, ha interessato direttamente il Prefetto.

Consiglio comunale anche a Monteroni, dove il problema delle ex discariche è stato affrontato disponendo l’avvio di un capillare monitoraggio a partire dai vecchi siti riportati nell’elenco della Regione. Uno di questi, che più preoccupa, è collocato in pieno centro cittadino.