An rinasce, ma a Palazzo Carafa resta tutto in stand-by

Silenzio a Palazzo Carafa sul revival di An. All'indomani della riunione di maggioranza con il primo cittadino, nessuno di Io Sud sembra intenzionato alla costituzione del gruppo

palazzo carafa

LECCE- Mentre Adriana Poli Bortone risveglia An e il clima di entusiasmo fra i reduci della fiamma missina, a Lecce qualcosa sembra non quadrare. In linea con quanto accaduto a  Novoli, dove si è formato il primo gruppo consiliare, la portavoce nazionale del movimento per Alleanza Nazionale starebbe chiedendo ai fedeli di adeguarsi al nuovo vessillo politico, non suscitando però grande entusiasmo.

Specie a Lecce dove, all’indomani della riunione di maggioranza, nel corso della quale il Sindaco ha chiesto chiarimenti sui nuovi assetti politici, nessuno del gruppo di Io Sud ha preso parola per uscire allo scoperto. Non era presente il capogruppo, Ciccia Mariano, fuori città per motivi personali, ma nemmeno i colleghi, Giampaolo Scorrano e Luciano Battista hanno comunicato novità a riguardo. Fonti interne assicurano che ci sia un cortocircuito fra il gruppo e la senatrice.

Il ritorno alle bandiere di Alleanza Nazionale con i volti di chi, vuoi per un motivo, vuoi per un altro, ha contribuito ad affossarla, non susciterebbe grande entusiasmo. Forse anche per questo in quel di Io Sud si preferisce tacere piuttosto che dichiarare qualcosa che potrebbe non coincidere con le aspettative della senatrice. E’ del tutto evidente che presto qualcuno chiederà loro chiarimenti politici.