Nuovo Centrodestra, Friolo lancia l’appello. Vitali pizzica gli ex Udc

Friolo: “A tutti i miei colleghi, con cui ho condiviso percorsi politici prima in AN e poi nel PDL, a valutare l’opportunità di rafforzare il NCD”.

maurizio_friolo

BRINDISI- “In questo Nuovo Centrodestra c’è spazio anche per le espressioni della società civile e del mondo imprenditoriale che intendono fare parte con convinzione della grande forza dei moderati le cui linee programmatiche e regole sono state indicate in modo chiaro da Alfano e Quagliarello e verranno ribadite il 7 dicembre, quando torneremo a riunirci a Roma per concordare lo statuto fondativo ed il logo del partito”. A scriverlo è il capogruppo di nuovo centrodestra in consiglio regionale Maurizio Friolo e che, con un comunicato, rivolge un appello “a tutti i miei colleghi, con cui ho condiviso percorsi politici prima in AN e poi nel PDL, a valutare l’opportunità di rafforzare il NCD”. Appello che Friolo rivolge anche a tutte le aree moderate del vecchio centrosinistra affinché, anche in altre province pugliesi, si concretizzino convergenze proficue sul progetto Alfano come sta accadendo a Brindisi con il movimento politico “Noi Centro”.

Il valzer di comunicati è poi proseguito con il coordinatore provinciale di Forza Italia Luigi Vitali che, chiarendo come il passaggio degli ex pdl in Nuovo Centrodestra non lo colga impreparato, parlando delle amministrative 2014 di Francavilla precisa come “in sintonia con quanto giornalmente annuncia il leader provinciale FRIOLO di questa nuova formazione, non avremo nessun problema a confrontarci e collaborare anche se ci auguriamo che vi possa essere un chiarimento politico definitivo sulle prospettive e le alleanze di questo nuovo partito”. Insomma, la guerra fredda continua.